Artigianato

Michele Petitti

Artigiano del Rame
www.artigianodelrame.com

Petitti_01Michele Petitti è forse uno degli ultimi ramai in attività nella nostra zona. La sua famiglia è originaria di Agnone, cittadina molisana rinomata per l’eccelsa arte dei fonditori di campane, ma anche per la straordinaria vitalità dell’artigianato di bottega, che in passato era fonte di lavoro e sostentamento per la popolazione locale. In quel contesto i Petitti lavoravano il rame, forgiando le lamelle, i listelli, le verghe, i lingotti nelle più disparate e contorte forme: recipienti per tutti gli usi, utensili domestici e strumenti per la quotidianità, oggetti di decoro, lanterne, trespoli.

 

 

Petitti_02Michele è l’anello terminale di un lungo e ininterrotto susseguirsi di generazioni: suo padre era ramaio come suo nonno che lo era come suo padre che a sua volta lo era come suo padre e suo nonno, e il suo cognome è il simbolo di una storia secolare, di una presenza viva, anche se le vicende della vita, indussero i suoi predecessori ad abbandonare Agnone per trasferirsi ad Altino, dove la famiglia ha continuato a plasmare la docile resistenza del rame.

Petitti_03Nella bottega del ramaio sono accalcati alla rinfusa arnesi di ogni foggia, spezzoni di rame, martelletti, seggiole, vecchi oggetti pencolanti su mensole e rastrelliere pensili.
Poco distante dal laboratorio, Michele vende una moltitudine di oggetti: conche, imbuti, bracieri, brocche, candelabri, mestoli, paioli, tutti in rame foggiato e battuto e perfettamente rispondenti alle forme e alle funzioni di un tempo.